La riforma Pillon è devastante e inemendabile secondo la ex presidente della I sez civ. della Corte di Cassazione, Gabriella Luccioli, famosa anche per avere scritto la sentenza n. 7041/13 sul bambino di Cittadella che condannava la PAS e il suo inventore (Gardner, personaggio che giustificava la pedofilia).

La filosofia del ddl Pillon di Gabriella Luccioli, giudice già presidente della Corte suprema di Cassazione – “Riforma della famiglia e ddl Pillon. I doveri degli adulti e i diritti dei bambini” – Il tavolo tecnico si è svolto il 18 dicembre al Senato della Repubblica su affido condiviso e affido esclusivo, dopo mesi di accese discussioni e i numerosi interventi che si sono susseguiti riguardo il disegno di legge 735, proposto dal senatore della Lega, Simone Pillon, in Commissione giustizia del Senato, sulla riforma del diritto di famiglia. Organizzato da Magistratura democratica e Articolo21, con la partecipazione dell’Ordine dei giornalisti del Lazio che ha voluto riconoscere crediti formativi per i giornalisti, hanno aderito e partecipato all’incontro anche AIAF (Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori), I.I.C.L. (Istituto italiano di diritto collaborativo e negoziazione assistita), CISMAI (Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia), Differenza donna, ADG (Area democratica per la giustizia), UNCM (Unione nazionale camere minorili), il Movimento dell’infanzia.

 

Circa l'Autore

Movimento Infanzia