TUTELA DEL MINORE E CONTRASTO ALL’ADULTOCENTRISMO A SASSARI

16 ottobre 2015
Diritti dei bambini, un convegno
Stamattina esperti a confronto per contrastare l’adultocentrismo

SASSARI. Oggi a Li Punti, nei locali del Consiglio nazionale delle ricerche “Area della Ricerca”, dalle 9 alle 18 è in programma il convegno dal titolo “Tutela del minore e contrasto all’adultocentrismo”. La giornata è organizzata dal Movimento per l’infanzia” e dall’associazione Osidea onlus, con il contributo artistico della Compagnia del Teatro Sociale “Paco Mustela”. Il convegno si propone di promuovere una nuova cultura a favore di una visione del mondo che tenga conto anche del punto di vista del bambino. Interverranno esperti professionisti del settore, come Cristina Parolisi e Valerie Josephine Intilla e Ida Graziano (avvocati specializzati in diritto di famiglia) Alessandro Costantini (psicologo e psicoterapeuta), Ica Manca (neuropsichiatra infantile), Lorenza Bazzoni (psicologa), Andrea Mazzeo (psichiatra) , Vittoria Casu (in rappresentanza dell’Ordine degli assistenti sociali della Sardegna) Francesco Cattari (in rappresentanza dell’Ordine degli psicologi) e l’avvocato Zena Orunesu (in rappresentanza dell’Ordine forense della provincia di Sassari).
«Il Movimento per l’Infanzia – spiegano gli organizzatori – è un’associazione nazionale che si occupa della formazione e sensibilizzazione sul tema della violenza minorile sotto i vari aspetti: psicologico, legale e assistenziale. L’obiettivo è contrastare l’adultocentrismo in favore di una maggiore attenzione alla dimensione infantile valorizzandone e promuovendone i principi dell’intelligenza emotiva e la ricchezza dei valori cui i bambini sono naturali custodi». Osidea onlus è invece una realtà associativa fondata sul volontariato che svolge attività di informazione e sensibilizzazione sul tema della donazione, sui diritti delle persone e dei bambini in particolare offrendo «un servizio ai genitori» che attualizza i valori universali
della famiglia nella vita di oggi come ieri e sono la base per la famiglia del domani. Il suo obiettivo è, infatti, di contribuire a migliorare la società attraverso attività partano dall’età scolare affinché si aiutino i bambini a diventare, nel futuro, adulti informati e consapevoli.

Lascia un commento