La riforma Pillon è devastante e inemendabile secondo la ex presidente della I sez civ. della Corte di Cassazione, Gabriella Luccioli, famosa anche per avere scritto la sentenza n. 7041/13